"> ANGOLI DI CASA. IL BAGNO | Interior designer | Una designer per tutti

ANGOLI DI CASA. IL BAGNO

ANGOLI DI CASA. IL BAGNO

ANGOLI DI CASA. IL BAGNO

6 Lug 2020 - interior design &co

Continua la rubrica ANGOLI DI CASA con Marika di Casa Poetica. Questo mese la Professional Organizer e l’Interior Designer ti parleranno di un nuovo spazio di casa: il bagno.

Così piccolo, ma comunque sempre ricco di oggetti, piani d’appoggio, elementi funzionali ed estetici. E questo cosa significa? Che la confusione è dietro l’angolo, ma non temere, oggi io e Marika ti diamo qualche consiglio.

Nelle precedenti rubriche ti abbiamo parlato di:

ANGOLI DI CASA. L’INGRESSO
ANGOLI DI CASA. IL SALOTTO
ANGOLI DI CASA. LA CUCINA
ANGOLI DI CASA. BALCONI E TERRAZZE
ikea

Ecco i 5 consigli per avere un bagno ORGANIZZATO. By Casa Poetica

DECLUTTER

Ormai lo sai che si inizia sempre da lì. Prima di pensare a come organizzarlo e renderlo carino, pensa ad alleggerire gli spazi, così sarà più facile valorizzarli ed ottimizzarli.

Controlla i medicinali (se li tieni lì), i cosmetici, le creme: le date di scadenza non sono un optional, assicurati che lamette e forbicine siano in buono stato e valuta anche se ha senso continuare a tenere tutti quei campioncini che giacciono nei cassetti da tempo immemore.

SUDDIVIDI PER CATEGORIA

Il vero mantra per ogni operazione di riordino: i tessili coi tessili, i prodotti per la pulizia, quelli per la cura del corpo e il make-up, gli aggeggi elettrici, aiutandoti con  dei contenitori, o degli organizer, magari trasparenti.

Se volessi proprio essere impeccabile, dovresti anche dividere i prodotti di ciascun componente della casa, così che ognuno abbia il proprio spazio dedicato (ed evitare di confondere la schiuma da barba con la mousse volumizzante per i capelli).

Godmorgon di Ikea

SUPERFICI LIBERE

Libere il più possibile, affinché le pulizie si riescano a fare facilmente e in profondità. Se sfrutti molto il piano di appoggio, ti consiglio di utilizzare dei contenitori o dei vassoi dove sistemare tutti i prodotti che utilizzi più frequentemente, così saranno più facili da spostare; ricorda, però, che Less is more è sempre la soluzione giusta!

Se hai poco spazio, tieni in considerazione dei ganci aggiuntivi da posizionare sul mobile o alla porta, dei cestelli porta oggetti e, magari, anche un porta asciugacapelli da muro.

Compactor

NON ECCEDERE CON LE SCORTE

Che si tratti di bagnoschiuma o di dentifrici, non dimenticare che le grandi quantità ingombrano parecchio e inficiano non poco la fruibilità. Non cadere nella trappola dell’offerta speciale che ti spinge ad acquistare un numero sproporzionato di prodotti che poi si fa (inutilmente) fatica a gestire. Le offerte tornano ciclicamente , tu riempi i tuoi spazi solo per ¾, come dice una famosa regola…

casa facile

PENSA ALL’AMBIENTE

Acquistando le ricariche dei tuoi prodotti per l’igiene. Più risparmio per te e meno plastica da smaltire. Se invece vuoi la soluzione più economica possibile, valuta l’opzione vintage della cara saponetta!

piaxabay

Ecco i 5 consigli per avere un bagno PROGETTATO e ARREDATO. By una designer per tutti

Quest’oggi voglio proporti 5 consigli, una raccolta in pillole di piccole attenzioni da porre nelle scelte di arredo di un bagno. Da sempre rappresenta l’ambiente più piccolo della casa, ma anche il più complesso. Questo significa che dovrai mettere cura nell’adottare le giuste strategie progettuali e le più attente scelte a livello di arredo.

bad&heizung

IL TROPPO STROPPIA

Ovvero il sogno di tutti è di avere tutto e di più: cabina doccia, vasca, doppio lavandino, wc e bidet. Ma attento, scegli solo quello che ci può stare. Il bagno necessita di spazi comodi, in modo da agevolare i movimenti al suo interno.

Non vale la pena rischiare di inciampare nei sanitari solo per avere un doppio lavabo o accontentarsi di una vasca minuscola e inutilizzabile solo per averla a tutti i costi. Ergonomia docet, ovvero leggere l’articolo su cosa devi sapere prima di progettare un bagno.

Ecco qui l’articolo di cui sto parlando:

PROGETTO BAGNO. TRUCCHI E CONSIGLI

MALEDETTI ANGOLI

Lo ripeto, il bagno è uno spazio piccolo con tanti elementi, questo significa che è molto probabile inciampare o sbattere. Evitare quindi soluzioni con troppi spigoli ed elementi con angolature a 45° come vasche spigolose. Prediligi le forme arrotondate in bagni piuttosto piccoli, accompagneranno i tuoi movimenti senza intralciare.

Pintererst

NON RISPARMIARE SULLA LUCE

Un bagno con una bella finestra ha un valore diverso da un bagno cieco, per ovvie ragioni. Non sempre però è possibile, lo sappiamo. Quello che puoi fare è non trascurare l’importanza dell’illuminazione artificiale.

Ti consiglio di mixare illuminazione d’atmosfera con quella funzionale per equilibrare il tutto. Per truccarsi c’è bisogno di molta luce, ad esempio, pensa quindi ad una buona lampada dove serve, tipo ad altezza viso.

BASTA BAGNI BIANCHI O BEIGE

Lo so, hai paura di sbagliare e nel dubbio il bagno sarà tutto bianco o tutto beige. Non è sbagliato, ma sappi che dovrai puntare su un elemento di spicco che dia dinamicità alla stanza. Ad esempio scegli la rubinetteria nera o rame, oppure una vasca particolare o una parete con piastrelle decorate o un mobile lavabo colorato e in contrasto, sanitari colorati o opachi ecc.

Architonic

GLI ACCESSORI SONO IMPORTANTI

Il bagno è sicuramente uno degli spazi più costosi da arredare e quando sei giunto alla scelta degli accessori sei talmente stanco che scegli il primo portarotolo che ti capita.

Risultato? Hai vanificato gran parte di tutte le scelte attente e misurate che hai fatto in precedenza. E’ sempre questione di attenzione al dettaglio. Quindi fai uno sforzo in più e cerca con attenzione gli accessori perfetti per questa stanza: portasciugamani, portarotolo, dispenser sapone, scopino, gancio per accappatoio ecc.

Marazzi collezione Hello

I 10 consigli per organizzare e arredare il tuo bagno finiscono qui.

Li hai trovati utili?

Tag:, ,

hello!

sono Francesca, ‘Ingegnera’ alternativa e Interior Designer per scelta e per passione. Un amore innato per le case, per quello che ospitano e per le persone che ci vivono. Un’incontenibile necessità di condividere tutto ciò che so e conosco, di parlare e di progettare per le persone e con le persone. Una designer della porta accanto, per tutti e non per pochi.

ABOUT ME >

Privacy policy - Cookie policy