"> COLORE DELLE PARETI:GUIDA ALLA SCELTA | Interior designer | Una designer per tutti

COLORE DELLE PARETI:GUIDA ALLA SCELTA

COLORE DELLE PARETI:GUIDA ALLA SCELTA

COLORE DELLE PARETI:GUIDA ALLA SCELTA

10 Giu 2020 - interior design &co

La scelta del colore delle pareti per la tua casa è legata sicuramente allo stile che hai scelto, alla moda e ai tuoi gusti, ma ci sono anche delle linee guida che possono aiutarti e che sono legate ad aspetti più tecnici.

Ad esempio l’illuminazione, la tipologia di pavimento, il tipo di stanza della casa, il colore di arredi e complementi.

Se ti servono altri consigli tecnici per colorare le pareti della stanze, dovresti leggere l’articolo

COME COLORARE LE PARETI DI UNA STANZA
Milksymposium

Come sempre il mio primo consiglio è di scegliere tutti gli elementi presenti in una stanza nello stesso momento, immaginandoli in un’unica soluzione. Solo così l’ambiente sarà equilibrato e tutte le scelte si incastreranno perfettamente le une alle altre.

Non scegliere per forza un’unica tonalità, chiara, per tutta la casa solo per paura di sbagliare o stancarti. Ti dico un segreto: anche i colori “neutri” stancano in una ambiente privo di elementi d’accento.

Ne avevo già parlato nell’articolo sul blog, se ti servono motivazioni valide, ti conviene leggerlo:

IL COLORE IN CASA E LA PAURA DI OSARE

Per uscire da questo stato di confusione, seguire delle regole può aiutare e siccome sono qui proprio per questo, eccone alcune.

Prima regola: non scegliere mai troppi colori diversi per la casa, ci deve essere continuità tra le stanze, devono comunicare tra loro, deve esserci un sottile filo conduttore. Non voglio darti un numero di colori massimi da scegliere, ma pensa sempre a livello globale, a meno che, per scelta, tu voglia una casa coloratissima. Ad esempio se hai scelto un verde vivo, puoi riportarlo in altre tonalità nelle altre stanze, mischiandolo a un colore diverso che vada a contrasto.

Seconda regola: scegli il colore delle pareti in base al pavimento. Che poi in realtà significa scegliere il colore in base allo stile della casa. Ricorda che un pavimento effetto pietra, oppure un parquet in legno chiaro o scuro richiedono combinazioni di colore differenti.

Twuss

Non può stare bene tutto, mai in nessun caso. Il consiglio quindi è di scegliere pareti chiare se il pavimento è scuro, molto decorato o di un colore vivace. Al contrario meglio tinte accese e vivaci se il pavimento è chiaro o abbastanza neutro.

Ma ora vediamo qualche consiglio per la scelta del colore delle pareti, suddividendoli per stanze della casa.

PER L’INGRESSO

Essendo l’ambiente della casa di benvenuto e di passaggio, solitamente piccolo e contenuto, qui puoi sbizzarrirti con colori accesi, pieni o con carte da parati. Diamogli carattere, facciamo capire, già entrando, che è una casa personalizzata e di carattere. Qui non vigono regole, potrebbe essere tutto blu notte, anche a soffitto, nonostante ci sia poca luce e lo spazio sia ristretto.

homes to love

PER IL SALOTTO

Qui devi stare attento a pavimento, arredi e luminosità della stanza. La scelta del colore delle pareti è molto legata allo stile e all’atmosfera che vorrai ricreare.

Se l’ambiente è molto luminoso, con tante finestre da cui proviene molta luce naturale, allora puoi scegliere colori scuri come il blu, il nero o il verde bosco. Al contrario invece, meglio andare su tonalità più chiare che renderanno luminoso il tuo salotto.

Le scelte poi su quali pareti colorare e come, dipende da cosa vai cercando, da che mood vuoi ricreare in quello spazio di casa.

Vuoi concentrare l’attenzione su una parete particolare, dove magari c’è un bel quadro? Colorala in modo differente dalle altre per darle risalto. Vuoi creare un ambiente armonioso e ovattato? Scegli lo stesso colore, in tonalità più chiara, per tutte le pareti, ma non fermarti al bianco, grigio o beige, la gamma di colori è ampissima.

Anche il soffitto è una superficie, non per forza deve essere bianco. Il soffitto colorato va bene se hai soffitti alti o una stanza piccola a cui dare carattere, tipo lo studio o il bagno.

PER LA CUCINA

Strettamente legata al salotto, spesso inserita in un open space. Va da se che la scelta dei colori va fatta in stretto legame con quella del salotto.

Qui non vanno trascurati i colori degli arredi e del rivestimento a parete, tutto deve essere legato e amalgamato.

Altro fattore importante è la luce, essendo una stanza dove “lavorerai” e dove il cibo dovrà essere visto nel giusto colore. Meglio evitare colori troppo scuri se l’ambiente è poco luminoso e colori troppo accesi che stancano l’occhio e ci danno una percezione distorta di quello che ci circonda.

PER LA CAMERA DA LETTO

Anche detta la stanza del relax e dell’intimità. Questo significa che anche i colori devono comunicare accoglienza e serenità. Sì, perché i colori sono in grado di influenzare il nostro umore.

Il consiglio è di scegliere tonalità neutre e nuance pastello che favoriscono il sonno e il riposo. Via libera al rosa, al celeste, beige, ma anche colori più scuri, l’importante è che siano delicati e misurati, come il blu o il verde.

Il bello è la vasta gamma di tonalità disponibili per ciascun colore, impossibile non trovare quella perfetta per te e la tua casa.

PER IL BAGNO

Vige un po’ la stessa regola vista per il bagno, l’ambiente è piccolo quindi puoi dargli il giusto carattere puntando su colori vivaci e pattern. Unica differenza è che anche in bagno, come in cucina, svolgerai delle azioni, come ad esempio truccarti, che necessitano della giusta luminosità, con annessa importanza del colore della luce stessa.

Se il bagno ha una buona dose di luce naturale o una buona illuminazione puoi scegliere tra la gamma di colori scuri e freddi, alternandoli a colori più chiari e fantasie.

Grigio e bianco vanno sempre per la maggiore, ma se cerchi qualcosa di nuovo, in questa stanza puoi davvero osare con giallo, arancione, cobalto, verde ecc., anche abbinati tra loro.

Puoi scegliere di portare il colore in questa stanza con la pittura o direttamente giocando con il rivestimento come in questo caso:

Ultima regola, per la scelta finale del colore delle pareti, è quella di scegliere la tonalità direttamente nella stanza in cui verrà applicata. Armati di una mazzetta colore e scegli direttamente sul posto, alla luce reale di quell’ambiente. E se vuoi esser sicuro al 100% di come sarà quel colore una volta applicato a parete, chiedi al decoratore di farti dei campioni colore.

A proposito, hai visto come ho progettato il colore nelle diverse stanze dell’appartamento di Roma?

Puoi trovarlo direttamente cliccando qui.
Tag:, , ,

hello!

sono Francesca, ‘Ingegnera’ alternativa e Interior Designer per scelta e per passione. Un amore innato per le case, per quello che ospitano e per le persone che ci vivono. Un’incontenibile necessità di condividere tutto ciò che so e conosco, di parlare e di progettare per le persone e con le persone. Una designer della porta accanto, per tutti e non per pochi.

ABOUT ME >

Privacy policy - Cookie policy