"> LA CREDENZA. Aprile 2020 | Interior designer | Una designer per tutti

LA CREDENZA. Aprile 2020

LA CREDENZA. Aprile 2020

LA CREDENZA. Aprile 2020

14 Apr 2020 - Eventi&Persone&Shopping

LA MIA SELEZIONE PER TE! di Aprile parla di credenza (o madia o buffet), esattamente 13 credenze, di diverso stile, colore, materiale e prezzo.

Questa selezione è un po’ particolare perché riguarda la credenza da utilizzare come mobile porta TV. Una scelta di stile molto in voga al momento e un valida alternativa alle classiche pareti TV attrezzate.

Ne seguirà sicuramente un’altra, in futuro, sulla credenza come mobile nella sala da pranzo, dove riporre gli oggetti di casa e su cui sistemare un po’ di accessori d’abbellimento (tipo poster, vasi e piantine).

Ecco la prima.

Bianca e moderna

La vedo bene in un salotto contemporaneo, dove ci sia anche qualche superficie in legno che scaldi l’atmosfera. L’ho scelta per le linee pulite, ma oblique, per la semplicità che non è però banalità. Per gli amanti delle superfici lucide, poggiate direttamente a terra.

Frizzante e primaverile

La madia Nikka di Sklum ha un animo giocoso e fresco, per questo è perfetta in un salotto giovane e allegro, ma senza esagerare. Se il verde salvia non fa per te, non ti preoccupare, la trovi in tanti altri colori super modaioli, su piedini esili colorati.

Animo nordico,ma grunge

Se il tuo salotto è un mix tra stile nordico e urban, ovvero se all’animo delicato del legno e delle forme semplici hai voluto dare un tocco più industriale e deciso, allora la credenza Jasmine fa al caso tuo.

Mi ha colpito l’amalgama di nero, legno e terracotta, sollevata da terra con leggerezza tramite piedi in ferro neri.

Vintage elegante

Perfetta in un salotto dall’animo vintage aristocratico, dove i dettagli ottone si mescolano al marmo. Se ti piacciono i richiami anni ’20, se l’oro ti fa sentire a casa e chiudi un occhio al prezzo, ecco Louxor di Maisons du Monde.

Il metallo ondulato delle ante poggia a terra e sostiene un piano in marmo bianco. Da sola potrebbe quasi arredare una stanza.

Paglia di Vienna lovers

Super in voga al momento, la paglia di Vienna è un materiale presente in molti arredi, quindi non poteva mancare in una madia. Ho scelto questa, sollevata da terra da piedini snelli, dove la struttura in legno di pioppo fa da cornice alle ante in simil paglia di Vienna. Fresca ed elegante per un salotto con un’impronta natural chic.

Stile ufficio

Se hai un salotto smart, dove la praticità fa da padrona e dove l’essenziale è quello che conta, allora potresti dargli il giusto carattere con una credenza marcatamente standard, ma colorata.

Il richiamo è quello degli schedari da ufficio, rivisitato in chiave mobile TV. Il colore è l’arma vincente, insieme ai piedi alti ed esili e al nottolino con chiave. Super pop!

Monolito intarsiato

Per gli amanti degli arredi solidi e massicci, ecco una credenza in legno massello di acacia. La vedo bene in un salotto con un animo classico moderno. Consiglio però di accostarla ad altri arredi più moderni e colorati per non rendere lo spazio troppo tradizionale.

Valore aggiunto è l’anta intarsiata, un forte richiamo vintage che impreziosisce. L’idea in più: sostituire le maniglie con pomelli recuperati in qualche mercatino d’antiquariato.

Animo black

Salotto industrial, ma non troppo. Arredi neri che danno un carattere deciso e netto allo spazio. Il buffet Nina, con le gambe in ferro curvate e il legno chiaro di richiamo nordico, spezza il classico stile industriale e aggiunge un po’ di eleganza e sobrietà all’animo della stanza.

Una credenza per gli amanti del nero nero.

Moderna, giallo sole

Credenza perfetta in un salotto moderno e contemporaneo che necessità di alzare l’asticella ed essere vivacizzato. L’ho scelta perché le linee pulite e semplici si sposano benissimo con il suo colore pieno giallo sole.

Una madia che può movimentare lo spazio portando una sferzata di luce e calore grazie alla sua texture e alla nuances. Io l’adoro nel giallo, ma la trovi in tantissimi altri colori.

A tutta parete

Una credenza perfetta se la tua parete TV è molto ampia e se non vuoi spendere cifre esagerate. Due metri di mobile in MDF placcato noce e nero, sollevata da terra da piedini in ferro.

La immagino in un salotto elegante e cosmopolita, dall’animo deciso e signorile, ma non troppo.

Credenza Versatile

Più un mobile TV che una credenza. Ha attirato la mia attenzione per la sua versatilità e perché adoro le soluzioni salvaspazio, ingegnose e modulabili.

Si chiama Move e con una semplice rotazione del piano superiore passa da 1 a 2 metri di lunghezza o può diventare un mobile angolare. Non aggiungo altro, perfetto così.

La credenza di design

C’è sempre un oggetto di design tra le mie selezioni. Ovviamente spesso sarà inarrivabile, ma sognare non costa nulla.

Oggi la credenza di design è tutta vetro e non poteva che essere di Glas Italia. Leggera e discreta, pur rimanendo protagonista dello spazio. Struttura in cristallo stampato a righe o quadretti, a te la scelta, poggiata su esili gambe in metallo cromato.

L’ho selezionata perché diversa dal solito, da quello che siamo abituati a vedere.

La credenza vintage

Nella mia selezione non mancherà quasi mai anche un oggetto vintage. In commercio ce ne sono infiniti, su internet e nei mercatini in giro per l’Italia, ma cercherò di selezionare quelli che, a mio parere, presentano un buon rapporto qualità-prezzo.

La credenza vintage di questa selezione è anni ’70, in stile nordico scandinavo, ovviamente in legno, credo di Teak. Perfetta se inserita in un salotto con richiami vintage, ma marcatamente contemporaneo o eclettico.

Siamo arrivati alla fine di LA MIA SELEZIONE PER TE! di Aprile 2020. Ce ne saranno tante altre, una al mese, su diversi arredi e oggetti per la casa.

Se ti servono alcune dritte su come arredare il salotto, in particolare su come disporre la tua credenza porta TV e il tuo divano, ecco un articolo carico di consigli: SALOTTO.COME DISPORRE DIVANO E TV

Tag:, ,

hello!

sono Francesca, ‘Ingegnera’ alternativa e Interior Designer per scelta e per passione. Un amore innato per le case, per quello che ospitano e per le persone che ci vivono. Un’incontenibile necessità di condividere tutto ciò che so e conosco, di parlare e di progettare per le persone e con le persone. Una designer della porta accanto, per tutti e non per pochi.

ABOUT ME >

Privacy policy - Cookie policy